735 vigili di Roma a Capodanno a casa in malattia,scatteranno le sanzioni? Vediamo di capire cosa potrebbe succedere.

735 vigili di Roma a Capodanno a casa in malattia,scatteranno le sanzioni? Vediamo di capire cosa potrebbe succedere.

Roma, 3 gennaio 2015.

Sanzioni per i vigili che non si sono presentati in servizio per la notte di Capodanno? Sicuramente non succedera’ nulla.

Vediamo di capire il perche’.

Parte dei vigili ha donato il sangue e, per legge, ha diritto ad un giorno di riposo; altra parte ha addotto motivi di salute sui quali e’ difficile intervenire perche’ nessun medico potra’ negare una prescrizione di fronte alla dichiarazione di malattia (mal di testa, crampi allo stomaco, ecc.).

Dunque cosa rimane da valutare? Pochi casi, si parla di una quarantina di assenze “sospette” sui 735 vigili “assenti”.

Che fare allora? Sostiene l’ADUC,  abolire il Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale. Soluzione drastica? Si, certo, ma con le soluzioni morbide non si va da nessuna parte. Il sindaco Marino deve affrontare le situazioni e afferrare il toro per le corna, altrimenti rimarra’ in balia degli eventi. Lo avevamo scritto al Marino pochi giorni dopo la sua elezione: inutile e’ procedere alle modifiche di questa o quella struttura comunale. Occorre tagliare, perche’ il medico pietoso fa incancrenire la piaga. Prima il sindaco Marino la capira’ meglio sara’ per tutti noi.

Maria De Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.