Anguria ,un vero toccasana

Anguria ,un vero toccasana

 

Con l’arrivo della stagione estiva,il corpo è soggetto al grande cambiamento dovuto al caldo,vi proponiamo allora di consumare il frutto che piu’ di tutti ricorda l’estate: l’anguria.Di seguito vi indichiamo le sue qualità e i valori nutrizionali.

I valori nutrizionali sono indicati per ogni 100 grammi di frutto: acqua (95,3 grammi), carboidrati (3,7 grammi), proteine (0,4 grammi), fibre (0,2 grammi), assenti i grassi. La particolartà dell’anguria è che l’energia che questo frutto riesce a fornire  è pari a 16 Kcal. Riesce a saziare, pur apportando una quantità ridotta di calorie, quindi risulta un alimento adatto per chi è a dieta, in quanto non fa ingrassare.

Qualcuno potrebbe obiettare, adducendo come prova il sapore dolce dell’anguria, ma in realtà quest’ultimo non è dovuto agli zuccheri, ma soltanto alla presenza di sostanze aromatiche particolari. Le calorie apportate corrispondono a circa metà rispetto al quantitativo garantito dagli altri frutti freschi.

 Fra le proprietà benefiche dell’anguria si devono considerare oltre all’acqua presente in grande quantità,  le fibre, i minerali (in particolare fosforo, calcio, sodio, potassio e ferro), la vitamina A e la vitamina C, la B2, la B1 e la PP.

Ciò che conferisce all’anguria il suo tipico colore rosso è il licopene sostanza di cui sono molto ricchi anche i pomodori. Si tratta di una sostanza antiossidante, che combatte l’invecchiamento cellulare, agendo contro i radicali liberi. E’ molto importante anche per combattere asma, artride, diabete e colesterolo

Avrebbe anche delle proprietà antitumorali, soprattutto si rivelerebbe fondamentale per prevenire il cancro del colon. L’anguria protegge le vie respiratorie e il fegato ed è utile anche per contrastare gli inestetismi dovuti alla cellulite. Inoltre il cocomero contiene anche i carotenoidi, anche queste sono sostanze antiossidanti dall’azione benefica.E’ un ottimo potenziatore del sistema immuniatario.Una ricerca eseguita presso l’Università della Florida ha messo in evidenza che l’ipertensione può essere tenuta sotto controllo mangiando proprio l’anguria. Sarebbe merito della L-citrullina, un aminoacido, importante per la formazione dell’ossido nitrico, che assicura l’equilibrio della pressione e mantiene elastiche le pareti arteriose.

Maria De Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.