Il presidente Gabellone con i dirigenti del Salento, un saluto ai pensionati e un benvenuto ai nuovi arrivati

Il presidente Gabellone con i dirigenti del Salento, un saluto ai pensionati e un benvenuto ai nuovi arrivati

 

IL PRESIDENTE GABELLONE SALUTA

I SEI DIRIGENTI SCOLASTICI IN PENSIONE  E GLI 11 NUOVI PRESIDI:

L’INCONTRO VENERDI’ A PALAZZO CELESTINI

 

Venerdì 4 settembre, alle ore 11, nella sala consiliare di Palazzo dei Celestini, a Lecce, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone incontrerà i dirigenti scolastici degli istituti d’istruzione secondaria superiore in pensione da quest’anno e i nuovi dirigenti in servizio dall’inizio di settembre.

La cerimonia sarà incentrata sui dirigenti uscenti, in particolare, i sei dirigenti uscenti Addolorata Bramato (“G. Salvemini” di Alessano), Maria Rosaria Conte (Istituto superiore di Casarano), Franco Fasano (“F. Bottazzi” di Casarano), Giuseppa Antonaci (“A. De Pace” di Lecce) e Maria Rosa Rizzo (“E. Vanoni” di Nardò), ai quali sarà donata una targa in ricordo della lunga carriera lavorativa vissuta nel mondo della scuola e in segno di riconoscenza per l’impegno e la dedizione profusi in tanti anni di servizio trascorsi a stretto contatto con docenti e studenti. L’incontro sarà occasione anche per dare il benvenuto sia ai neo dirigenti che subentrano alla guida degli stessi istituti superiori e cioè rispettivamente Chiara Vantaggiato, Antonio Lupo, Maria Grazia Cucugliato, Salvatore Negro, Silvia Metrangolo Madaro, Angelo De Stradis, che agli altri nuovi dirigenti Marino Campa (Istituto tecnico economico “M. La Porta” di Galatina), Fernando Iurlaro ( Liceo statale “Don Tonino Bello” di Copertino), Raffaele Capone (“L. Scarambone – G. Marconi” di Lecce), Patrizia Colella (Istituto tecnico economico “A. Olivetti” di Lecce) e Dario Cillo, che lascia la guida dello “Scarambone – Marconi” per passare al Liceo classico “Virgilio” di Lecce Nei giorni scorsi, il presidente Gabellone ha inviato agli undici dirigenti freschi di nomina una lettera di auguri per il nuovo incarico, assicurando “ampia e proficua collaborazione” da parte dell’Ente Provincia, nell’ambito delle proprie competenze istituzionali.

Maria De Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.