Quando multare per il parcheggio scaduto da pochi minuti?

Quando multare per il parcheggio scaduto da pochi minuti?

Carissimo comandante ho parcheggiato , pagato il parcheggio; pochi minuti dopo la scadenza , mi è stata fatta una multa. Ci sono dei tempi tecnici di attesa dopo la scadenza del parcheggio? Maria

Il comandante risponde:

Cara Maria, in qualche circostanza credo di aver chiarito questa faccenda. Andiamo con ordine. Esiste un po di giurisprudenza in merito ma spesso contrastante, diciamo che ogni comando di polizia locale adotta dei principi. Per quanto mi riguarda ho sempre sostenuto e chiesto ai miei ausiliari di attendere qualche minuto prima di elevare l’accertamento per mancata esposizione del ticket. Almeno quello necessario affinché l’utente che ha sostato abbia la possibilità di raggiungere il parco metro più vicino, generalmente a non più di cento metri. Naturalmente non si può pretendere che se l’utente non ha soldi spicci faccia il giro dei commercianti della zona, quelli deve procurarseli prima. È questo per quanto attiene il primo ticket, diciamo così. Vediamo ora la scadenza. Intanto l’utente è tenuto a fare il ticket per il tempo che gli occorre, caso contrario ne è responsabile. Ma oltre a questo (io parlo per i miei) gli ausiliari hanno un “giro di ronda” diciamo, un settore da controllare ininterrottamente per cui orientativamente, se non elevano alcuna multa, il giro può durare un quindici minuti, dunque trovata un auto senza grattino o con grattino scaduto, possono annotarla e contestare l’illecito al successivo giro di ronda, ciò 15 minuti dopo minimo. Non è una regola ma un atteggiamento anche permissivo, almenoché non sanno già per aver visto quando ha sostato o per interventi precedenti che quel l’auto è in sosta di già oltre ogni tempo plausibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.