Sclerosi multipla e Ippoterapia, Maria De Giovanni convegno a Francavilla Fontana

Sclerosi multipla e Ippoterapia, Maria De Giovanni convegno a Francavilla Fontana

29 aprile 2017

Si è tenuto ieri  il convegno intitolato ” Sclerosi multipa e Ippoterapia” presso il Centro Ippico Argentone di Francavilla Fontana, alle ore 17.00. L ‘appuntamento si configura con il Memorial G.ROSATO, che si tiene ogni anno in memoria e gratitudine del fondatore e ideatore del centro ippico.  Quello del convegno è un obiettivo che gli organizzatori Francesco e Giusy hanno voluto fortemente per dare un esempio tangibile di come la terapia ippica sia favorevole a certe patologie come ad esempio la sclerosi multipla. Erano presenti diverse istituzioni politiche fra cui l’onorevole Cialiaci’, le istituzioni sociali quali la Protezione Civile e la Croce Rossa. Fra gli organi di stampa era presente lo staff di Antenna Sud che ha seguito interamente l’evento.Collante per la realizzazione dell’evento l’avvocato Serena Missere, donna politico, che promuove questo tipo di iniziative. Maria De Giovanni ha parlato della sclerosi multipla e ippoterapia, spiegando “Il cavallo è particolarmente indicato per correggere disordini motori, per aiutare persone affette da sclerosi multipla, perché andare a cavallo infonde un grande senso di indipendenza, fiducia in sé, autostima, e il movimento che si esegue, soprattutto nel trotto, influisce positivamente sul tono muscolare facilitando la riabilitazione motoria. Si dice che la felicità sieda sulla sella di un cavallo. L’ippoterapia (hippos = cavallo) può portare notevole giovamento ai sintomi della SM, quali la spasticità, la perdita di forze e le difficoltà di coordinazione. Fortifica il senso dell’equilibrio, contrastando allo stesso tempo la rigidità muscolare. Inoltre il contatto con il cavallo e con gli altri cavalieri agisce contro l’isolamento sociale. Per chi ama gli animali, l’ippoterapia è quindi il completamento ideale di un trattamento medico della sclerosi multipla”. A seguire Maria De Giovanni ha ricevuto una targa quale premio alla determinazione e perseveranza per il contributo sociale dato ala manifestazione.

La redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.