Brano di musica dei ragazzi di Lizzanello e Merine, tutto presentato alla Sagra de lu ranu

Brano di musica dei ragazzi di Lizzanello e Merine, tutto presentato alla Sagra de lu ranu

Un’interessante riflessione culturale sulla valorizzazione degli antichi mestieri per un futuro del territorio salentino

La realizzazione di un originale prodotto canoro   delle classi terze della Scuola Secondaria di Lizzanello e di Merine sulla tematica: “Gli antichi mestieri” ha stimolato il dirigente dell’Istituto comprensivo C. De Giorgi, prof. Andrea Valerini a proporre, ai responsabili della Sagra te lu ranu di Merine, la presentazione della canzone Un solo foglio, per contribuire alla riflessione sulla necessità di pensare al futuro del Salento partendo dalle radici del passato. Un’illuminata evoluzione didattica del progetto della Funzione Strumentale per l’orientamento Mi oriento, curato dalla prof.ssa Maria Luisa Congedo, ha generato un’interessante proposta educativa Diventiamo produttori, pianificata dalla docente Valentina Bisticcio.

L’attività è nata dalle elaborazioni prodotte per la collaborazione della Federazione dei Maestri del Lavoro di Lecce, dall’incontro con  il professore Daniele Manni e gli alunni  startup per dell’istituto Galilei-Costa di Lecce e per il contributo originale del cantautore salentino Davide Tarantino, il quale, mentre incideva  il suo bellissimo album “Cosa siamo noi” ( produzione ” Musicata Production Ltd”)  ha trovato tempo ed entusiasmo per collaborare a pieno ritmo con gli alunni della Scuola secondaria di I con il produttore e direttore Simone Borgia.

L’energia degli alunni, dei docenti, dei cittadini di Lizzanello e Merine e il sostegno degli sponsor ha dato vita ad un risultato meraviglioso ed unico nel suo genere: una vera e propria produzione musicale autofinanziata.

I ragazzi non si sono accontentati ed hanno cantato il brano anche nella versione in inglese, “One day I ha a wash” (testo tradotto dalla prof.ssa Giulia Carenza e

Da Emanuela Clair De Julius) per portare il loro messaggio in giro per il mondo.

Niente è stato lasciato al caso, il brano ha un importantissimo messaggio giovane e pieno di speranza per un futuro migliore: riuscire a realizzare i propri sogni e dare nuovamente valore

Agli antichi mestieri come fonte possibile di nuove opportunità di lavoro. Uno splendido video super cliccato vi aspetta su Couture. Gli alunni e le famiglie sono stati gli imprenditori del sogno: scrivere il testo di una canzone ed inciderla e presentarla in un cofanetto per dare vita ad una tipologia di impresa giovanile da riprodurre un domani. Le voci, guidate da Davide Tarantino.  Emozionano ogni volta il pubblico per la freschezza.

“Il mio futuro è tutto scritto dentro me”, così cantano i ragazzi ed è senza dubbio un’affermazione che arriverà nei cuori di molti giovani (e non solo) ancora alla ricerca di una risposta ai propri sogni.

 

Francesca Pastore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.