I Colori incidono sulla vita quotidiana? L’ Elisir della felicità è da ricercarsi in ognuno di noi?

I Colori incidono sulla vita quotidiana? L’ Elisir della felicità è da ricercarsi in ognuno di noi?

Spesso la nostra vita puo’ apparire spenta o accesa abbiamo chiesto allo psicologo Mirco Turco quanto i colori possano influenzare la nostra vita.

 “E’ il colore a fare di tutto … può suggerire il riposo o il sonno in generale …” (Van Gogh).

Il colore ha una grande importanza nella nostra vita e la libertà cromatica diventa, per certi versi, libertà dell’animo umano. Le basi neurali della percezione dei colori, dimostrano che il nostro cervello percepisce le forme in gran parte grazie ai valori di luminosità.  Inoltre, noi percepiamo il colore di un oggetto circa 100 mille secondi prima della sua forma o del suo movimento.  Il nostro cervello elabora gli aspetti dell’immagine relativi alla percezione emotiva più rapidamente degli aspetti relativi alla forma. Sarebbe sufficiente questo per sottolineare la strategica rilevanza del colore per la nostra vita. D’altra parte, espressioni comuni tipo “dare un tocco di colore alla vita” o “vedere le cose in bianco e nero”, lasciano trapelare che dietro la percezione di un colore ci sia molto altro . I colori sono strettamente connessi con le nostre emozioni e non è un caso che in psicologia esiste anche un test molto rilevante scientificamente (il test di Luscher). In tal senso, è importante comprendere proprio il linguaggio dei colori per poter entrare nella realtà emozionale di una persona. I colori incidono sulla nostra vita quotidiana e da un punto di vista fisiologico, di fatto, attivano determinate risposte.  La moda, il design, l’arredamento, l’edilizia e l’architettura in generale fanno ricorso a specifici colori per comunicare determinate emozioni. Il colore può anche influenzarci nell’alimentazione o di fatto, rendere un cibo più appetibile rispetto ad un altro. È noto che il colore eccitante più conosciuto è il rosso ma forse, non tutti sanno che l’esposizione eccessiva ad esso potrebbe causare stress e anche rabbia.

Il giallo è un ottimo antidepressivo e piò aiutare nella concentrazione. Utilizzarlo in occasioni di studio e/o di lavoro sarebbe strategico. Il giallo tende ad aumentare anche il metabolismo. È dunque importante anche nelle diete!

Il blu ha un effetto calmante. Tuttavia, l’esposizione prolungata potrebbe causare tristezza ed episodi depressivi. Il blu è legato spesso alla leggerezza o anche alla tossicità. I cibi blu potrebbero farci perdere l’appetito!

Il nero è un colore popolare nella moda. Spesso indica stile raffinato e fascino ma può al contempo trasmettere anche aggressività.

Il bianco ha un effetto calmante e indica in genere pulizia, purezza, ordine. Basta pensare ad una divisa della marina militare!

Il verde ha un effetto rilassante. Il rosa riduce ansia e rabbia.

Il viola è simbolo della spiritualità e stimola la riflessione. Secondo qualcuno incide positivamente anche sulla vita sessuale.

L’arancio, invece, migliora il tono dell’umore e la carica di energia. Stimola l’attività cerebrale e l’appetito.

Sinceramente, non so se i colori danno la felicità ma sicuramente possono predisporci e predisporre il nostro mondo in maniera differente, magari in modo più armonico ed equilibrato. Se proprio tale equilibrio è prerogativa di una vita più sana, suppongo, che per una vita felice, ci sia bisogno però anche di altro.

Dott. Mirco Turco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.