Il presidente dell’ambito di Martano Alessandro Costantini scrive alle autorità di competenza,Salviamo il laboratorio analisi di Martano

Il presidente dell’ambito di Martano Alessandro Costantini scrive alle autorità di competenza,Salviamo il laboratorio analisi di Martano

20 settembre

riceviamo e pubblichiamo quanto segue:

 

A m b i t o   D i   M a r t a n o

Gestione Associata Servizi Socio-Assistenziali

http://www.ambitosocialedimartano.it – mailto: ufficiodipiano@ambitodimartano.it

Sede legale in Martano – Piazzetta Giacomo Matteotti n. 12 – info: 0836.575272 – fax: 0836.572347

  OGGETTO : Disattivazione Laboratorio Analisi del Distretto SocioSanitario di Martano

 

                                    Preg/mi Assessore Regionale alla Sanità e Direttore Generale della Asl Le

Nella mia espressa qualità di Presidente dell’Ambito sociale di zona, del Distretto Socio-Sanitario n° 4 di Martano, ritengo utile,necessario e doveroso, di farvi presente che, i cittadini e le popolazioni dei dieci Comuni facenti parte dell’Ambito Sociale da me rappresentato, nell’apprendere della paventata soppressione del laboratorio Analisi cliniche del Distretto Socio-Sanitario di Martano, sono entrati in una generale e “decisa” agitazione, col proposito che, ove si dovesse portare a termine tale ingiusta e ingiustificata operazione, potrebbero passare ad altre e più dure lotte democratiche; coinvolgendo, naturalmente, tutte le organizzazioni democratiche, politiche, sindacali e istituzionali.

       Mi permetto farvi alcune premesse: il Distretto Socio-Sanitario N° 4 dell’ASL LE è l’unico distretto “puro”, sprovvisto cioè di Strutture Ospedaliere e di Strutture Private Accreditate e svolge effettivamente i compiti che la normativa nazionale e regionale gli hanno assegnato, vale a dire di filtro della domanda sanitaria e di ottimizzazione delle risorse. Il Poliambulatorio di Martano con la sua attività sul territorio, con un corretto ed appropriato uso della Diagnostica di Laboratorio e con una grande capacità di interlocuzione con la rete MMG e PLS, fa registrare il più basso tasso di ricoveri ospedalieri e costi pro-capite più bassi di tutta la provincia di Lecce, con 20 Euro pro-capite rispetto ai 40 Euro di tutti gli altri Distretti ASL, comprese le Strutture Private; ciò è dovuto alla capacità di gestione operata nel corso degli anni ed al tipo di inter-relazioni che si sono costruite.

                   Va considerato inoltre, che il Poliambulatorio del Distretto Socio-Sanitario n° 4 ha saputo conquistarsi la credibilità assistenziale sul campo con i cittadini, svolgendo un ruolo unico di attore reale e indispensabile di supporto alla rete assistenziale del territorio con dati funzionali e gestionali di primo livello e con una capacità qualitativa elevata rispetto ai bisogni del territorio, grazie, per esempio, all’ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) o al servizio di prelievi a domicilio c osti/b. All’interno della struttura distrettuale il Laboratorio Analisi assicura una importantissima e indispensabile attività per la Rete Assistenziale del Distretto, con una produttività annua di circa 400.000 prestazioni, (per un valore di circa 2 milioni di euro), attraverso i 3 centri Prelievi attivi sul territorio a Melendugno, Calimera e Vernole e attraverso i prelievi a domicilio, operando sei giorni settimanali e vantando un rapportocosti/benefici fortemente positivo e con riscontri gestionali tra i migliori a livello aziendale. Ora, gli interessanti risultati raggiunti, ci impongono di valutare delle scelte migliorative rispetto agli standard raggiunti.

Purtroppo constatiamo che con nota del 16 Giugno 2014 la Direzione Generale, propone la disattivazione del Laboratorio Analisi, se non si dovessero reperire le risorse per “ interventi urgenti di risanamento”dei locali del laboratorio. Il nostro augurio e che intanto sia partita la richiesta, da parte della Direzione Generale, di trasferimento delle risorse per risanare i locali e venga anche considerato che con il raddoppio della struttura, ( consegna a breve ) sicuramente ci saranno spazi nuovi ed a norma per ricollocare il Laboratorio Analisi. Apprezzo con immenso piacere, che su un argomento così importante e delicato, le Rappresentanze Sindacali, si siano subito incontrate e con verbale del 30 Giugno 2014 abbiano espresso all’unanimità contrarietà totale ad ipotesi di chiusura, e chiesto alla Direzione Generale, “di esperire ogni utile tentativo, finalizzato al reperimento di locali idonei al mantenimento dell’attività del Laboratorio Analisi del Distretto di Martano”

                                     Gentilissimi Assessore e Direttore Generale, alla luce di ciò, permettetemi di condividere con Voi delle considerazioni.

                                  Sono certo che lo standard qualitativo raggiunto nell’offerta dei servizi è il livello di partenza su cui costruire i processi futuri: Voi converrete che bisogna partire dai risultati positivi raggiunti per l’implementazione dei processi e in tutto questo un ruolo fondamentale e sostanziale viene garantito dal Laboratorio Analisi del Distretto.

                                   Per tali ragioni, sono convinto che converrete con me che sarebbe auspicabile che il Laboratorio Analisi sia operativo sul territorio di Martano, affinché possa essere uno dei pilastri “proattivi” del processo di potenziamento dell’offerta e dei servizi territoriali, così fortemente osannati dalla Sanità Regionale.

                                 Emerge chiaramente che, al fine di implementare i servizi Territoriali e in ragione del potenziamento, ( raddoppio ) della struttura distrettuale, nonché l’incremento delle tabelle organiche e delle necessarie risorse tecnologiche, il laboratorio analisi operante nel Distretto di Martano, è una scelta strategica ed indispensabile per continuare nell’ottica di qualità dell’offerta e di potenziamento dei servizi. Pertanto, l’ottimi risultati del Laboratorio Analisi, in linea con i programmi di sviluppo del Distretto e, fanno sì che, da un lato, il lavoro svolto fino ad ora non vada perduto, dall’altro, si continui a garantire concrete risposte ai reali bisogni             della nostra comunità.

                               Concludendo, ritengo utile e necessario un apposito incontro, con una delegazione di Sindaci e Consiglieri Regionali del Territorio, al fine meglio chiarire la situazione, in uno spirito di costruttiva collaborazione, tendente ad evitare agitazioni e proteste, soprattutto in questi momenti così delicati per tutta la nostra gente.  Certi che la mia richiesta sarà di Vostro interesse e considerazione, sarei ben lieto di poter avere con Voi un confronto diretto per meglio esplicitare i nostri buoni propositi.

                            Con osservanza e stima.

Martano, addì 16 settembre 20

 

                                                     A l e s s a n d r o C o s t a n t i n i

3 pensieri su “Il presidente dell’ambito di Martano Alessandro Costantini scrive alle autorità di competenza,Salviamo il laboratorio analisi di Martano

  1. E’ una lettera piena di cose ma ho cercato di mettermi dalla parte del Direttore Generale che dovrà prendere decisioni in merito. Insomma, a parte i due dati delle 400.000 prestazioni erogate e del confronto spesa pro-capite, non ci trovo altri termini di paragone con altre realtà, secondo me è una lettera un po’ povera di numeri e soprattutto mancano le conseguenze della chiusura, quali sarebbero le ricadute in termini economici e sociali? Questo io posso solo immaginarlo ma non l’ho visto. Insomma bella iniziativa, e per questo ti faccio i complimenti, ma in una fase successiva andrà rimpolpata, magari con l’aiuto degli operatori o dei sindacati (loro in generi i numeri ce li hanno) pena la sordità dei decisori

  2. Tutto vero quello che scrivi Alessandro, ma non dimenticare che in tutto questo, una parte fondamentale di servizio, lo facciamo anche noi autisti del trasporto pazienti. Anche se spesso e volentieri il nostro lavoro viene sminuito, ma guai se manchiamo. Il laboratorio analisi funziona perchè noi facciamo da rete di collegamento con tutti gli altri laboratori della provincia. Trasportiamo e ritiriamo provette e esami citologici al Vecchio V.F., Fazzi, Oncologico V.F., Trasfusionale V.F., Osp. Galatina, Osp. di Nardò, etc. Ma oltre a questo uno degli aspetti da non trascurare è quello del trasportare gli ammalati oncologici al distretto di Martano per gli esami ematici, perchè non potendo usufruire del prelievo a domicilio (mancando in alcuni il presupposto di non deambulazione), si ritroverebbero, nel luogo dove fanno la chemio, a ore interminabili di attesa per il prelievo che devono fare sempre prima della chemio. Per loro è un sollievo sapere di poter contare su di noi, di fare il prelievo avendo anche la priorità rispetto agli altri e soprattutto tornare nelle loro case velocemente senza dover aspettare tante ore di agonia nei relativi presidi dove fanno la chemio,, che già di per sè è un’agonia per tutti gli ammalati. Quindi togliere il laboratorio analisi, sarebbe a dir poco un disagio enorme, che si ripercuote come al solito sulle persone più fragili e bisognose.!!!!! SABRINA CORLIANO’

  3. Laboratorio Analisi di Martano: la chiusura è solo allarmismo elettorale

    Riguardo la notizia apparsa sulla stampa a firma di Alessandro Costantini Presidente dell’Ambito sociale di zona, del Distretto Socio-Sanitario di Martano, secondo cui sarebbe imminente la chiusura del laboratorio analisi del Distretto Socio Sanitario è doveroso precisare che la questione è già stata ampiamente superata nel senso che il servizio erogato ai cittadini non viene assolutamente spostato di sede o comunque modificato.
    I Martanesi ed i cittadini dell’Ambito continueranno a ricevere le prestazioni presso la sede del Distretto Socio Sanitario esattamente come prima.
    E’ corretto ricordare che eravamo stati noi stessi nel marzo scorso a porre il problema convocando allo scopo il Consiglio Comunale ed in tale occasione a prendere l’impegno che sarebbero state intraprese tutte le azioni necessarie per non spostare il laboratorio e ridimensionare il Distretto.
    E cosi è stato. In questi ultimi mesi si è lavorato in tal senso grazie al nostro impegno politico, alla diligente azione del Direttore del Distretto dott. Antonio De Giorgi ed alla sensibilità del Direttore Generale dott. Aldo Mellone.
    Oggi possiamo affermare che il Distretto Socio Sanitario non perde il laboratorio analisi, anzi si proietta, entro breve periodo, a potenziare la sua attività ed i suoi servizi grazie all’ampliamento della struttura ormai in fase di ultimazione.
    E’ singolare come Costantini, assente quando a giugno c’era da intervenire, si svegli adesso che il problema ormai non sussiste creando allarmismi a fini evidentemente di visibilità elettorale.
    Il Segretario P.D.
    Francesco VITTO
    Il Consigliere Regionale P.D.
    Sergio BLASI
    Il Consigliere Comunale P.D
    Cesare CARACUTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.