L’esperta risponde, la dott.ssa Lucia Coluccia consulente del lavoro entra nella rubrica di Salentodonna

L’esperta risponde, la dott.ssa Lucia Coluccia consulente del lavoro entra nella rubrica di Salentodonna

Parte una nuova rubrica su salentodonna che tratta il tema delicato dei lavoro, dei diritti, una new entry di spicco la dottoressa Lucia Coluccia, che risponderà alle domande dei nostri lettori. Consulente e blogger è un’entusiasta supporter delle politiche intese a estendere i diritti civili con particolare interesse verso quelle femminili, anello fondamentale per lo sviluppo di una società più ricca che ha il dovere di intensificare gli sforzi per limare le discrepanze ancora presenti tra uomini e donne. Pronta a condividere il messaggio della nostra redazione nel sostenere le donne per  rinforzare quell’arteria che porta ricchezza e sviluppo ovunque al suo passaggio.

Maria De Giovanni

La redazione

Maria De Giovanni addetta alla comunicazione, cronaca nera, di inchiesta e giudiziaria. Presidente dell'Associazione SMAIS Sunrise che si occupa di sclerosi multipla ha scritto due libri autobiografici - Sulle orme della sclerosi multipla e la rinascita.

Un pensiero su “L’esperta risponde, la dott.ssa Lucia Coluccia consulente del lavoro entra nella rubrica di Salentodonna

  1. buonasera.
    sono da 10 anni dipendente di una industria cooperativa con contratto a tempo indeterminato, con orario 8-12 e 13,30- 17,30.
    2 o 3 anni fa eravamo in contratto di solidarietà e da agosto di questo anno in CIGS .
    Premetto che da 10 anni faccio anche un secondo lavoro regolare par-time di 1 ora la sera dalle 19 alle 20 nella ristorazione, 6gg a settimana (per un totale di 6 ore settimanali).
    L’INPS mi ha fermato ( da ottobre 2014) l’ erogazione della cassa integrazione ( e prima ancora della solidarietà), dicendo che il secondo lavoro non è compatibile con l’ammortizzatore sociale e perchè supero anche le 40 ore settimanali previste dalla legge. E’ possibile tutto questo?
    premetto che dal secondo lavoro non arrivo nel CUD a 2600 euro lordo annui.
    Fatemi sapere, grazie mille.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *