Protagonista il personaggio della pecorella Biba, ideato dalla Casa Editrice Marcianus Press. I primi volumi arricchiti dalle frasi pronunciate da Papa Francesco


MILANO – Si chiama “Biba” la nuova collana di libri per l’infanzia in uscita per la casa editrice Marcianum Press di Venezia.  La serie, costituita da album illustrati in formato rivista, punta a far conoscere ai bimbi dai 3 ai 6 anni le storie più belle, importanti e educative raccontate da Gesù, attraverso la speciale guida della pecorella Biba, un nuovo personaggio di fantasia che avrà il compito di guidare i più piccoli in un’affascinante avventura alla scoperta delle Parabole del Vangelo.

PAPA FRANCESCO E BIBA – Il debutto della prima serie nelle librerie italiane è avvenuto il 26 febbraio con “Il figliol prodigo”, e proseguirà nei successivi mesi con “La pecora smarrita” e “La moneta perduta”. Le colorate illustrazioni a corredo delle storie saranno arricchite da frasi pronunciate da Papa Francesco in discorsi e omelie, svolgendo così un ruolo fondamentale per la comprensione del messaggio che le Parabole intendono trasmettere. I pensieri del Santo Padre aiuteranno Biba nel suo scopo educativo e stimoleranno la riflessione sui valori fondamentali della vita, utilizzando un linguaggio semplice e facilmente comprensibile dai più piccoli. Proprio le espressioni semplici di Papa Francesco sottolineano la sua grande attenzione alla valorizzazione del rapporto tra Chiesa e giovanissimi. L’idea di includere nei volumi le citazioni di Papa Francesco è nata a seguito della visita del Santo Padre al presepe vivente allestito a Roma lo scorso 6 gennaio, durante la quale i pastori hanno caricato un agnello sulle spalle del Pontefice.

INSEGNARE I VALORI – “La nuova collana – sottolinea Antonio Valletta, Responsabile editoriale di Marcianum Press -rappresenta un aiuto fondamentale per i genitori, che potranno così insegnare ai piccoli i valori contenuti nelle Parabole attraverso un personaggio nuovo e simpatico come la pecora Biba, che i bambini sicuramente ameranno. Potranno inoltre far conoscere loro il pensiero di Papa Francesco, avvicinandoli alla sua figura”. Accanto alla riflessione, non mancheranno infatti anche i momenti di gioco: cruciverba, disegni da colorare e rompicapo lasceranno così spazio anche alla spensieratezza e al divertimento. I bambini avranno anche l’opportunità di leggere il vero testo della Parabola: perché è importante imparare divertendosi, ma anche leggere i testi sacri così come li conosciamo.

la redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.