Quando la donna non accetta il tempo che passa e ricerca una giovinezza passata, come fare per accettarsi?

Quando la donna non accetta il tempo che passa e ricerca una giovinezza passata, come fare per accettarsi?

 

 

Risponde l’esperto pedagogista dott.Luigi Persano

 

                               Non c’è niente che faccia sembrare più vecchia una donna, quanto cercare                                                                                                                                                         disperatamente  di  sembrare più giovane. – Coco Chanel

 

Molte persone come lei, cara lettrice, al giorno d’oggi si consegnano alla schiavitù di non accettare il tempo che passa e ricercare una giovinezza ormai trascorsa. Un concetto questo, di bellezza, che deve restare immutabile nel tempo. Lei comprende bene come l’ossessione del corpo possa diventare un tiranno dentro di noi. Non si può controllare la paura di invecchiare altrimenti diventa un’idea fissa che si trasforma in un tormento. Solo quando ci si libere da questa paura permettiamo al nostro corpo di esprimersi tutto il nostro fascino e si può vivere tutto quello che ci può regalare il tempo che passa. Dobbiamo imparare ad essere alleati del nostro corpo ascoltarlo e accettarlo così come è. Forse la stagione più importante della nostra vita, quella per cui siamo nati è la maturità. La saggezza, infatti si può conquistare solo con la maturità e con la maturità possiamo utilizzare al meglio la nostra energia vitale, cosa che non possiamo fare quando siamo troppo giovani. Cara lettrice, oggi è il momento puoi accorgerti che c’è dentro di te una donna che va trattata in modo diverso, con meno durezza, senza giudizi. Le paure spesso ci sono perché non diamo spazio alla nostra spontaneità. Voglio concludere con quello che dice Giberna il profeta sul tempo:” Ma se col pensiero volete misurare il tempo in stagioni, fate che ogni stagione racchiuda tutte le altre, e il presente abbracci il passato con il ricordo, e il futuro con l’attesa”.

Dott. Luigi  Persano
Pedagogista Professionista Qualificato Uniped
Iscritto all’Elenco Nazionale Professionale dei Pedagogisti dell’Uniped al n. AP-107/12
Pedagogista Clinico Qualificato Uniped
Iscritto all’Elenco Nazionale Professionale del Pedagogisti Clinici dell’Uniped al n. RC- 002/12
Pedagogista Giuridico Qualificato Uniped
Mediatore Familiare -Armonizzatore Familliare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.