Vivere l’associazione di volontariato in oncologia oggi inaugura a Galatina

Vivere l’associazione di volontariato in oncologia oggi inaugura a Galatina

E’ nata a Galatina l’Associazione “VIVERE” in via Cesira Pozzolini, 106. Oggi presso l’hotel Hermitage alle 16:30 avverrà il taglio del nastro virtuale che sancisce l’inizio dell’opera dei volonatari dell’associazione stessa. Aprirà con un saluto di benvenuto il sindaco di Galatima Cosimo Montagna, proseguirà poi l’assessore alla cultura Daniela Vantaggiato e il presidente di Vivere dott.Sergio Mancarella. Interverranno : Maria De Giovanni , Giovanna Viola, Dott. Donato De Giorgi, Oscar Potì, leggerà lo statuto della neo associazione il segretario Clelia Antonica.
L’ambizioso progetto è stato ideato e realizzato dal Dott. Sergio Mancarella, Medico Oncologo Direttore dell’U.O. di Oncologia dell’Ospedale “S. Caterina Novella” di Galatina, coadiuvato dalla socia co-promotrice Giovanna Viola e da un gruppo di Soci fondatori. Le finalità dell’associazione sono molteplici infatti i soci promotori hanno voluto dar vita a questa Associazione di Volontariato in Oncologia, affinché potesse esserci un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono essere vicini alla sofferenza del malato oncologico e del relativo nucleo familiare, offrendo all’Ospedale “Santa Caterina Novella” e alle strutture socio-assistenziali del Distretto, un supporto per l’assistenza del malato, sia durante la degenza che nelle ore cruciali immediatamente successive alle sue dimissioni. Una presenza amichevole anche a domicilio per donare calore umano, dialogo e sostegno psicologico al fine di migliorare la qualità di vita. Punto di riferimento anche per quanti vogliano prestare la loro collaborazione, donando un po’ del loro tempo libero. Questi gli scopi principali della Associazione.
“VIVERE” nasce anche dall’esigenza, avvertita da più parti, di promuovere, realizzare e gestire progetti riguardanti l’informazione e la prevenzione oncologica, favorendo iniziative sociali e culturali atte a rimuovere i condizionamenti che stanno intorno alla malattia per un approccio più umano alla stessa.
Anche iniziative editoriali connoteranno l’azione della Associazione, affinché gli obiettivi previsti possano essere raggiunti coinvolgendo nel percorso la famiglia, gli amici e i medici di base. Quello di abbattere ogni forma di barriera medico/ paziente è il punto cardine della nuova realtà associativa su cui focalizza il medico oncologo Sergio Mancarella che mira a responsabilizzare umanamente i medici di fronte al grande dramma di una malattia.
Maria De Giovanni

La redazione

Maria De Giovanni addetta alla comunicazione, cronaca nera, di inchiesta e giudiziaria. Presidente dell'Associazione SMAIS Sunrise che si occupa di sclerosi multipla ha scritto due libri autobiografici - Sulle orme della sclerosi multipla e la rinascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *